Ubuntu Intrepid Alpha1 sotto-stress

E’ da un paio di giorni che sto usando il nuovo Intrepid Alpha1, dopo aver fatto un bel “update-manager -d” al mio vecchio Hardy Heron. Di primo acchito è VELOCE, molto più della versione precedente, forse anche per il nuovo kernel 2.6.26.2, più snello e parecchio ripulito/epurato dai diversi e sparsi codicilli, ormai obsoleti ed inutilizzati dal nuovo hardware.

L’alpha1 di Intrepid è scattante… speriamo “regga” con il succedersi delle revisioni

Come al solito uso parecchio l’accoppiata Gmail+Firefox3 con il player Flash 10 beta e devo dire che (forse sarà una mia impressione) è più veloce della contro-parte Windows. Eppure stiamo parlando di Gnome, che non è proprio una scheggia a livello di redraw a schermo, anzi. Ovvio che sono contento, ma qualche piccola sbavatura a livello di stabilità l’ho trovata (tipo caricare i file testuali con doppio click… si apre il text editor, ma si chiude subito dopo… oppure la decompressione di alcuni archivi zippati, anche se l’esecuzione procede normalmente, non si sa capisce che fine facciano i file decompressi). Benché il nuovo kernel sia quasi totalmente diverso, c’è ancora il problema dello spegnimento del Samsung Q1… che non si spegne! Ogni tanto si avvia anche la ricarica batteria per fatti suoi, anche se l’alimentatore è collegato e perfettamente funzionante. Dulcis in fundo il touch screen non viene “tarato”, ergo non funziona perché non si capisce come fare a registrarlo, se non mettendo mano ai file di config (ed è una cosa che in questa fase Alpha non conviene assolutamente fare). Va bene, sono le solite sorprese, usuali in questa prima fase di “crescita”.

Il nuovo SVN di Blender in tutto il suo “ubuntero”splendore!😉

Fra le tante applicazioni sto letteralmente trasalendo dal piacere per il nuovo “trunk” di Blender (attualmente uso l’SVN 15399 di luglio), ormai prossimo alla versione 2.47. I numerosi sviluppatori hanno inanellato una serie di addende fantastiche, che ora hanno raggiunto una stabilità a dir poco perfetta (per esempio, nella sola modellazione, lo snapping magnetico fra le facce di due oggetti distinti e la modifica alle mesh con le tante agognate features di shearing, bending e punch/warping). Ma questo sarà oggetto di un altro post, perché ho intenzione di aprire una sezione “approfondita” su Blender, essendo passato ormai ad usare stabilmente solo questo software per fare grafica 3D. Devo dire che mi entusiasma giorno dopo giorno, perché ha talmente tante potenzialità da lasciare inebetiti una volta che le si viene a “scoprire” una alla volta… fantastici gli aggiornamenti a cadenza “quotidiana”…😉

3 Responses to “Ubuntu Intrepid Alpha1 sotto-stress”


  1. 2 Mauro 3 ottobre 2008 alle 15:51

    Ciao. Sono anche io un possessore di Q1-ultra e volevo sapere se con l’uscita della beta ieri ci sono state novità. Ti posso dire che out-of-the-box non funziona. Ti sarei grato se tu postassi una micro guida per tutti noi possessori di q1 per ottenere al massimo da questo prodotto. Io sono completamente perso. Grazie.

  2. 3 Zeirus 4 ottobre 2008 alle 9:55

    @ Mauro

    Ciao Mauro. Personalmente avevo avuto il sentore di guai con il rilascio della beta di Intrepid, a partire dal grave problema delle schede di rete, succubi di guasti se facenti parte di una categoria in particolare. Attualmente ho il Q1 Ultra fuori sede, perché dato in prestito ad un amico, che lo sta provando prima di un eventuale acquisto. Guarda caso sono “sfuggito” alla beta per una manciata di giorni, fermandomi all’ultima versione Alpha (che ha funzionato bene, a parte il mancato spegnimento hardware che non esegue terminando la sessione di lavoro da Gnome).

    Di solito, nei casi in cui Ubuntu mi si pianta a causa di aggiornamenti “bacati”, attendo tre/quatro giorni e poi lo faccio partire in modalità testuale. Dal prompt procedo poi all’aggiornamento dei pacchetti (prima con ‘sudo apt-get upgrade’ e poi con ‘sudo apt-get update’). E’ una procedura di ripristino che sinora ha sempre funzionato meravigliosamente, anche perché il team di Ubuntu è abbastanza celere nel correggere i difetti più gravi (un po’ meno per i difetti che si porta dietro da semestre a semestre)…

    Per quanto riguarda una guida sul Samsung Q1 sto attendendo il ritorno dell’aggeggio, che dovrebbe accadere in concomitanza con l’uscita della versione finale di Intrepid… sempre che nel frattempo non abbia già venduto il Q1, naturalmente…😉


Comments are currently closed.



Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 383 follower

Zeirus’s Twitter Page

Categorie

Archivio


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: