Decine di cloni dell’EeePC… ma senza il Tegra!

Al computex di Taipei iniziato ieri una manciata di produttori hardware ha presentato il suo clone EeePC da controbattere al conclamato strapotere dell’Asus, sinora inviolato. C’è quello della MSI, dell’Acer, della Via con l’OpenBook, ecc… insomma all’appello manca solo il Dash con la sua mitica calcolatrice clone EeePC ed abbiamo fatto l’en plein! Ma avete dato un’occhiata approfondita alle features di questi netbook? In tutti il comparto video, soprattutto in ambito di calcolo 3D, è azzoppato dalla misera potenza del chipset grafico intel, che ho imparato ad odiare perché rende assolutamente ingiocabili la stragrande maggioranza dei giochi di ultima generazione.

Riuscirà l’nVidia a stravolgere il settore mobile con il suo Tegra?

E’ obbligatorio un corposo preambolo:

Tenete conto che nei lanparty i ragazzi si portano appresso laptop con quel chipset ciofeca marchiato intel, obbligando anche gli altri ragazzuoli ad usare giochi di tre o quattro generazioni precedenti… ma anche questo non è che comporti dei gran miglioramenti al tutto, poiché in codesti casi se non metti mano ai file di config togliendo tutte le opzioni di chincaglieria grafica supplementare non riesci a far girare alcun titolo 3D con un framerate mezzo decente. Anche Quake2, si avete letto bene, Quake2 con la luce dinamica attivata “singhiozza” nei chipset grafici intel attuali!

Già, perché solitamente ai centri commerciali la clientela “non addetta ai lavori” dà – erroneamente – risalto al prezzo ultra-economico, con la frase tipica a seguito: <<Finalmente oggi mi compro il “compiutér” con soli 400 euro!!>>). Vengono abbagliati dalla stilistica del pc, dalla nomenclatura del processore, dalla capacità di storage, ecc… ma guarda caso mettono sempre in secondo piano la potenza del comparto  video. Poi dopo se ne vengono e dicono <<ma con tutto questo ambaradan di sigle perché Fifa2008/CoD4 mi gira tanto male?>>. Per forza… hai una chiavica di chipset grafico della intel dentro! Però poi si giustificano con la frase di riserva <<ma tanto non l’ho comprato per giocarci, anche se  una sparatoria ogni tanto mi sarebbe piaciuta farla>>. Certo, è anche indubbio che si è speso poco, però bastava una sola differenza a rendere tutto completamente diverso: scheda video integrata ATi o nVidia, qualsiasi modello discreto, anche quello più scarso in performance, è pur sempre nettamente superiore a qualsivoglia soluzione intel, presente e futura.

Tegra – Un decimo dell’Atom, ma potente come l’Uranio 235!

Fra tutti questi cloni ciofeca dell’EeePc (si, ragazzi, permettetemi di dire che ci credono tutti con le bende davanti agli occhi e la scritta “I am Giocondo” in fronte se credono che un Silverthorne lento rimarchiato Atom, uno schermo più grande di 2″ ed un hard disk più capiente possano considerarla la marcia in più per accalappiare i clienti pro-mobile) oggi finalmente si vede una luce… e che luce! La nVidia ha dato atto pratico al suo primo progetto… il Tegra per il settore MID, che è l’unica proposta tecnologica di un certo rilievo in tutto questo bailamme di offerte clonate dell’EeePC… vi lascio vedere i video seguenti senza aggiungere ulteriori commenti, ma solo preannunciandovi che il TEGRA è la punta dell’Iceberg della nVidia per quanto riguarda il settore mobile… nel giro di due anni ne vedremo di cotte e di crude da parte di questo produttore hardware, che ha dato inizio ad una sanguinosa battaglia contro il colosso intel, che sinora non ha avuto degni contendenti in questo settore, essendo l’AMD inciampata in diversi progetti pianificati malissimo.

Per le caratteristiche tecniche di questo gioiellino vi rimando direttamente all’ottimo articolo redatto da Hardware Upgrade, che ha stilato una lista completa dei modelli Tegra che verranno immessi sul mercato nel giro dei prossimi sei/dodici mesi. Vorrei solo rimarcare che il TEGRA è il primo vero chip all-in-one (System on a Chip) prodotto dalla nVidia, per cui prendetelo come “primo test” da parte di questo produttore hardware in questo settore attualmente in fortissima crescita (c’è stata un’impennata di richieste mostruosa per questi aggeggini, anche con la crisi economica in corso). Se l’nVidia mantiene un passo di crescita progettuale costante, come quello mostrato sinora nel settore delle GPU, potremmo assistere ad un Tegra in revisione 2 già a partire dalla fine di quest’anno o l’inizio del prossimo, con potenza raddoppiata/triplicata e consumi finanche inferiori alla versione attuale!😉

Siete avvertiti… lasciate perdere questo marasma di cloni di EeePC, perché sono tutti castrati nel 3D senza un Tegra inside…😉 … ed aspettate con pazienza, evitando tutte queste costose tentazioni già obsolete prima di nascere….😉

4 Responses to “Decine di cloni dell’EeePC… ma senza il Tegra!”


  1. 1 matte C. 6 giugno 2008 alle 13:53

    Ciao Zeirus! Quanto tempo!
    Bello questo nuovo “giocattolino” se fosse dotato di Browser e almeno una connessione WI-FI o LAN sarebbe davvero uno strumento mica male…se ci si mette qualcosa di simile ad un sistema operativo e qualcosa di simile a office e outlook lo comprerei domani. Ma magari nelle prossime versioni.
    Però così com’è paragonarli a dei pc non è un po’ pretenzioso? Mi sembra più simile ad un I-pod tuch più tecnologico…
    Ciao
    Matteo

  2. 2 Zeirus 6 giugno 2008 alle 14:01

    @ Matteo

    Ciao Matteo. Ti posso assicurare che sono tutti con almeno una connessione Wi-Fi o LAN integrata, perché tutti espressamente basati sull’avere internet a portata di dito… ;)… per il sistema operativo attualmente si parla delle versioni mobile di Windows, ma ora c’è anche il Netbook Remix Ubuntu come alternativa e gran parte dei produttori tenderà ad usare in futuro quest’ultima per svariate ragioni, sia economiche che di contenuti complessivi (il netbook remix non è altro che un ubuntu completo sotto vesti diverse).

    Se c’è Ubuntu c’è anche OpenOffice, AbiWord e compagnia bella, senza contare Evolution come programma di posta. Se invece utilizzeranno Windows Mobile 6.1/7.0 beh, a quel punto, è come darsi la classica zappa sui piedi da soli… troppo poco per un aggeggino del genere, secondo me.😉

    Solo il tempo ci dirà quale sarà la scelta, ma ho qualche presentimento che Ubuntu verrà inserito fra i preferiti… ho questo piacevole sentore…🙂

  3. 3 matte C. 7 giugno 2008 alle 8:23

    Beh, posso solo dire…Il mio tessorro, voglio il mio tessorro!:D
    Direi che allora anche l’eeepc è una chiavica a confronto!

  4. 4 buothz 18 giugno 2008 alle 15:47

    Ho un eeepc900 e ne sono contentissimo, ma devo dire che forse mai nessun blog riassume meglio e in parole giuste lo stato degli ultraportatili (per non dire dei portatili che, reparto video-videogames sono o anni luce indietro, e chi ci si avvicina un pò costa oltre 2000 euro ed è “importabile” in giro -.-)
    lo stato imho è (da possessore d un eeepc900, ho provato eeexubuntu per poi passare a windows xp ottimizzato da me xkè avevo bisogno di questo os xkè cn wine era impraticabile)
    – firefox
    – outlook express
    – msn
    – openoffice
    – photoshop cs
    – macromedia studio 8
    – winuae
    – mameui
    – divx
    – giochi dos-windows fino al 2000
    devo dire che è una bombetta… GP3 di GeoffCrammond ci gira bene ma… è vecchione GP4 figuriamoci GP3… con questo voglio dire in campo gaming – grafica 3D siamo a livelli PESSIMI!
    il fatto è capire xrò a cosa servono sti benedetti portatili, lo uso principalmente per lavoro cioè email, ricerche internet, vedere i film su un samsung da 19″ a casa della mia fidanzata, insomma per le cose che deve fare va egregiamente.
    E’ ovvio che + potente è e meglio è, + giochi nuovi c girano e meglio è xrò mi chiedo: dove si arriva con 400 euro? Scusatemi ma per spenderci 500-600 euro allora mi prendo un Dell da 800 euro con GeFo8400 256 mb, xkè vi assicuro che giocare con un 8-10″ è da follia. Altro discorso se ci si attacca ad un monitor, ma siamo sempre lì, xkè nn farsi un HTPC da 400 euro con quello che si vuole?
    Gli eeepc li vedo per lavorare… poi da gran player vorrei avesse una 9800supeipergtxultra xrò nn nascono x questo… e se nascessero per questo altro che 400 euro!!!


Comments are currently closed.



Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 383 follower

Zeirus’s Twitter Page

Categorie

Archivio


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: