Un UMPC leggero leggero

Wibrain B1 UMPC

Credo sia giapponese il parlato, ma il contenuto è assolutamente chiaro ed "universale". A fine filmato le caratteristiche dell'UMPC, che sto trascrivendo a parte per aggiungerle al medesimo post.

Addenda:

Sistema operativo: Windows XP Home Edition
Processore: VIA C7M ULV 1.2 GHz
Display: 4.8" WSVGA (1024x600) con touchscreen
Memoria: 512 MB/1GB DDr2
Networking: 802.11 B/G - WLAN e BlueTooth 2.0+EDR
Hard disk: 30/60 GB 4200 RPM PATA
batteria primaria: Standard: 4 celle / Estesa: 6 Celle (agli Ioni di Litio)
Personalizzazione: Webcam + Microfono
Peso: 510 Gr (!)
I/O Porte: 1 USB, 1 Mic, 1 Headphone
Device di puntamento: Touchpad con capacità di scrolling

Prezzo ed uscita non pervenute (entro fine 2007 il rilascio, a partire dal mercato asiatico)

7 Responses to “Un UMPC leggero leggero”


  1. 1 Matteo 20 novembre 2007 alle 9:58

    DA: Asus.it

    IL RIVOLUZIONARIO ASUS® EEE PC SARA’ DISPONIBILE IN ITALIA ENTRO IL PRIMO TRIMESTRE DEL 2008.

    > Unico al mondo e in grado di rivoluzionare il tradizionale concetto di mobile computing, ASUS Eee PC arriverà anche in Italia nei primi mesi del prossimo anno. Particolarmente atteso dagli addetti ai lavori e dagli appassionati di I.T. in tutto il mondo, ASUS Eee PC non mancherà di stupire e diventare oggetto di culto per un pubblico molto vasto, rappresentando, di fatto, una vera e propria nuova categoria di prodotto in grado di rendere la tecnologia mobile davvero alla portata di tutti.

    Cernusco sul Naviglio, 17 Ottobre 2007 – ASUSTeK COMPUTER Inc. (ASUS), uno dei principali protagonisti nel mercato delle 3C (Computer, Communication, Consumer Electronics), annuncia che il rivoluzionario Eee PC sarà lanciato sul mercato italiano nel primo quarter del 2008.

    E’ dunque previsto per i primi mesi del prossimo anno l”arrivo in Italia dell’attesissimo Eee PC, la nuova, rivoluzionaria proposta firmata ASUS, che promette di meravigliare tutti gli appassionati di tecnologia e diventare un “compagno inseparabile” per un pubblico estremamente ampio.

    Eee PC, ovvero “easy to learn, easy to work ed easy to play”, infatti, avrà i suoi principali punti di forza nella semplicità e nelle possibilità d’utilizzo, offrendo l’opportunità di vivere il concetto di mobile computing in modo del tutto nuovo.

    Con un budget alla portata di tutti, un peso di appena 890 grammi e un brillante display da 7”, ASUS Eee PC consentirà, infatti, anche ai meno esperti di tecnologia di sentirsi subito a proprio agio, grazie ad un’interfaccia estremamente intuitiva, in grado di mettere a disposizione numerose funzionalità in modo molto più semplice e veloce rispetto ai notebook ed alle altre classiche soluzioni in ambito mobile.

    Perfetto per connettersi ad Internet con la massima facilità, visitare i propri siti preferiti e consultare la posta elettronica, ASUS Eee PC assicurerà, inoltre, la possibilità di effettuare video conferenze e di sfruttare la telefonia via Internet. Per ragazzi e studenti universitari sarà un valido strumento d’ausilio nell’apprendimento, permetterà a chiunque di lavorare comodamente anche lontano dall’ufficio e, grazie alle numerose applicazioni multimediali, assicurerà il massimo divertimento a tutta la famiglia, con la possibilità di ascoltare la radio, scorrere album fotografici, vedere film, cimentarsi con i videogame e molto altro ancora.

    Le configurazioni e i prezzi al pubblico di ASUS Eee PC per il mercato italiano sono ancora in via di definizione.

    Maggiori informazioni saranno a breve disponibili sul sito http://www.asus.it

  2. 2 Zeirus 21 novembre 2007 alle 9:40

    @ Matteo

    Ecco, per l’appunto. Così Gizzo ha una risposta “ufficiale” del perché non si abbia ancora la possibilità di acquistare l’Asus EeePc al centro commerciale vicino casa…😉

  3. 3 Denis 6 dicembre 2007 alle 13:01

    Beh almeno e’ un alternativa a Asus! mi ha lasciato di stucco il rincaro che ha avuto, si parla di circa 350 – 400 euro il modello base in Italia… ha perso ogni fascino!

  4. 4 Matteo 6 dicembre 2007 alle 15:27

    in realtà rumors parlano di 206 euro (+20%) per il 2G base.
    Quindi 250€ se tutto va bene, consideriamo che un prodotto come l’eeepc 701 avrà poco futuro, visto le novità che hanno annunciato per il 1001. Quindi è auspicabile che il prezzo lancio sia basato più sul patos, sulla voglia di avere le novità, ma già da giugno/settembre,lancio del 1001, i prezzi dovrebbero assestarsi intorno ai 350 € per l’8G.

    Poi ho sentito che anche l’acer sta valutando la possibilità di assemblare un super economico, ma si parla di un anno almeno.

    L’anno della ribalta per i notebook con, finalmente, una concezione di tecnologia di consumo sarà il 2010 direi.
    E’ inutile avere l’ultimo modello e spendere una miriade di soldi se è già penultimo usciti dal negozio. Si stanno accorgendo finalmente che è meglio avere più prodotti specifici per determinati usi.

    —Parere personale—
    A cosa serve avere un portatile da 2000 euro con cui ci puoi far tutto (ma dopo un anno è già ofuscato dall’ ultimissimo modello) e doverlo tenere 5 anni per rientrare della spesa, quando per un buon fisso e un portatile degno ne spendi 1200 ed hai risultati migliori? e se sdoganano questi portatili economici anche meno di 1200…Tanto vale cambiare ogni anno un portatile da 200 euro piuttosto che un portatile da 2000…

  5. 5 Zeirus 6 dicembre 2007 alle 17:41

    @ Denis, Matteo

    Leggete di seguito, please:

    Fonte: http://www.hwupgrade.it/news/portatili/dalla-cina-un-concorrente-di-eee-pc_23517.html

    “Dalla Cina un concorrente di Eee PC?”
    (di Andrea Bai)

    “Una azienda cinese è prossima a commercializzare un portatile a basso costo che va a competere con la soluzione di Asustek”

    Il sito taiwanese Digitimes riporta la notizia relativa ad un’azienda cinese, Hasee, impegnata nella realizzazione di un portatile a basso costo che dovrebbe andare a competere direttamente con la soluzione Eee PC di Asustek.

    Il portatile è per ora identificato solamente dal codice Q540X e, secondo quanto si legge, sarà lanciato nel corso della giornata odierna, 6 Dicembre 2007. Le specifiche parlano di un processore Intel Celeron 540, una unità di storage da 80GB e un display da 13,3 pollici, che rendono il portatile più ingombrante rispetto alla soluzione di Asustek. Il peso è stimato essere di 2,19kg, mentre il prezzo, almeno sul mercato cinese, sarà di 2999 Yuan, ovvero circa 400 dollari US.

    Le specifiche sulla carta sembrano essere interessanti e superiori a quelle della soluzione Eee Pc di Asustek: unità di storage più capiente, schermo più ampio e processore più performante (il Celeron 540 è infatti caratterizzato da una frequenza operativa di 1,86 GHz). E’ comunque bene precisare che, almeno da quanto si apprende leggendo tali specifiche, i target dei due prodotti saranno ben distinti.

    Non è tuttavia possibile sapere quale sistema operativo verrà adottato e nemmeno se il particolare sistema verrà commercializzato al di fuori della regione cinese. Di sicuro questa notizia rappresenta un’ulteriore prova del fatto che Eee PC ha smosso qualcosa nel mercato dei sistemi portatili.

  6. 6 Matteo 7 dicembre 2007 alle 11:23

    Torno a mettere riferimenti anch’io allora =)
    http://notebookitalia.it/e-iniziata-la-corsa-ai-notebook-low-cost-1761.html

    CIAO ZEIURS quanto tempo!

    A quando il prossimo post? Lavoro permettendo?
    Non hai nenache commentato la notizia che google non ha esteso ai programmatori italiani il loro bando di concorso.

    Vabbè! se leggi quescto commento coinvolgo anche te nel problema che ho riportato su Asus EeePC con… Ubuntu Gutsy Gibbon 7.10!

    Ciao

  7. 7 Matteo 7 dicembre 2007 alle 13:31

    Notebook TOSHIBA Satellite U200-10J a799 scermo 12″ ed un Hardwere niente male davvero (dual core 2…120 GB di Hd ma solo 1 di RAM)…
    Belli i nuovi progetti per il prossimo anno, Forse ne stiamo già risentendo?
    Questa è un’offerta limitata ma, probabilmente, dettata dal fatto che tutti, quelli che possono, aspettano a comprare perchè tra un semestre i prezzi dovranno scendere.
    Ragionamento forzato ma non assurdo, infondo le scede madri dell’inizio di questanno saranno davvero vecchie alla fine del prossimo, con le innovazioni stratosferiche del 2007.


Comments are currently closed.



Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 383 follower

Zeirus’s Twitter Page

Categorie

Archivio