ArchLinux. Una distro più leggera e veloce di Ubuntu

Sono settimane che ci stavo pensando seriamente: provare in parallelo ad Ubuntu la distro di Archlinux. Anche se non molto pubblicizzata , ArchLinux è PARECCHIO più VELOCE e REATTIVA di Ubuntu, ma il rovescio della medaglia è che implica una certa dose di esperienza “testuale” di Linux. Come in tutti i casi del genere è sempre bene procedere con calma ed un piccolo passo alla volta, ecco il perché del “parallelo”, possibilmente su un hard disk separato per fare “esperimenti” in totale libertà.

ArchLinux.it Banner

Una delle persone che stimo di più nel mondo Linux italiano è Andrea “Cimi” Cimitan, che reputo un brillante GUI stylist/designer di Gnome (l’engine GTK2 Cairo “Murrine” è una sua creazione), oltre che uno dei pochi sviluppatori “ufficiali” del motore grafico GTK2 di Gnome, per il quale ora svolge anche il responsabile ruolo di “maintainer” dei temi del medesimo windows manager. Perché tutto questo preambolo “sviolinatorio” nei confronti di Cimi? Semplice. Il personaggio in questione si è occupato insieme ad altri volontari della rinascita del sito italiano ufficiale dedicato ad ArchLinux ed è un motivo valido in più per dare fiducia al collaudo di questa distribuzione Linux.

GTK+ Engine

Di sicuro non abbandonerò mai la distro di Mark Shuttleworth, ma provare ArchLinux potrebbe essere quanto meno interessante e forse l’unica soluzione adatta per tutti quei PC ritenuti obsoleti che non sono più capaci di reggere il “peso” di Ubuntu, distro desktop completa ma divenuta con il passare del tempo più esigente (leggasi lenta quanto un pachiderma sui PC datati).

5 Responses to “ArchLinux. Una distro più leggera e veloce di Ubuntu”


  1. 1 Davide 20 novembre 2007 alle 21:36

    Mai provata troppa simpatia per Ubuntu, anche se un paio di volte l’ho voluta provare giusto per curiosità…ma l’amore per arch linux è innegabile, se non fosse che ci separano alcuni passi, sarebbe la mia distro ideale…. Anche se c’è da apprezzare ubuntu per la gente che sta facendo avvicinare al mondo dell’opensource, ma che avvolte fa anche deludere…

  2. 2 Marco/necrosis 21 novembre 2007 alle 17:56

    sto scrivendo da qusta distro, devo dire che è una favola, le impostazioni iniziali sono un caos tramendo ma ha una stabilità invidiabile…

    PS: su epansys si diceva che l’ eeepc doveva venir commercializzato il 17 novembre, a quando lo hanno rimandato?

  3. 3 Zeirus 22 novembre 2007 alle 9:47

    @ Davide

    Ciao Davide. Sono d’accordo anche io sulla mancanza di alcuni “piccoli particolari” di ArchLinux. Se solo avesse avuto un’installazione più semplificata (con qualche “wizard” mirato, ad esempio) avrebbe avuto di sicuro un successo clamoroso. Purtroppo le reali performances di una distro sovente vanno di pari passo alla sua naturale ed intrinseca difficoltà di installazione e/o configurazione. Come al solito il connubio “maximum performance” e “advanced pro users” è ancora inscindibile, benché ArchLinux sia sulla strada giusta per essere la distro più performante fra le centinaia oggi disponibili.

    @ Marco

    Quoto in pieno “le impostazioni iniziali sono un caos tremendo ma ha una stabilità invidiabile…”. E ci aggiungerei anche una velocità con tempi di risposta veramente da record!🙂

  4. 4 Matteo 22 novembre 2007 alle 10:01

    @ Marco

    per ringraziarti del consiglio ti informo che l’eeepc sbarchrà in italia nel primo trimestre 2008 al prezzo non ancora definito.
    la fonte è asus.it se vai nelle news del sito non avrai difficoltà a trovarlo.
    Ciao

  5. 5 ale_xiovk 8 giugno 2011 alle 13:57

    Se vuoi crescere ed imparare Arch fa per te!!!! ma se sei pigro lascia stare!!! da quando ho migrato ad Archlinux la mia conoscenza è aumenta nettamente!!! Ma non sputo su Ubuntu perchè ho iniziato proprio con lei!!! Ma se vuoi avanzare Arch è la strada migliore!!!


Comments are currently closed.



Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 383 follower

Zeirus’s Twitter Page

Categorie

Archivio


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: