Ubuntu 7.10 Gutsy Gibbon – Tribe 1 Test Release

Ok, è iniziata ufficialmente la fase di beta testing di Gutsy Gibbon, la prossima versione di Ubuntu che uscirà questo ottobre (7.10 sta a significare anno.mese) … stavo leggendo le novità che apporterà e mi hanno convinto di un fatto: Ubuntu sta effettivamente maturando a vista d’occhio per divenire con assoluta certezza la TERZA forza nei sistemi operativi in assoluto (capeggiata al momento dal duo Finestre & Mela Morsicata) e la PRIMA per quanto riguarda quelli di tipo Open Source…

L’andamento evolutivo di Ubuntu si fa sempre più chiaro di revisione in revisione… le caratteristiche più importanti di Gutsy saranno le seguenti:

  • Un kernel (si parte dal 2.6.22-6.13) più snello e performante, che includerà avanzamenti in diversi comparti e svariate correzioni di errori che sono venute fuori negli ultimi mesi.
  • Una oculata gestione delle batterie dei portatili, che ne riduce i consumi e gli sprechi, aumentandone la durata e eliminando del tutto i “rumori” inutili (tipo la ventola del processore o della scheda grafica che finalmente diminuiscono il numero di giri quando non sono utilizzate massivamente e/o quando il pc è in fase di “sonnolenza”).

Login Face
In Gutsy avremo la possibilità di scegliere l’utente “ciclando” fra le loro foto (con animazione stile iPhone, per intenderci)

  • Un nuovo stack wireless, che ne aumenta le performance e la compatibilità con il rilascio di nuovi driver, eliminando alcuni bug attualmente deficitanti.
  • Un nuovo gestore di periferiche flash (UBI) che permette di creare dinamicamente partizioni, che possono essere ridimensionate e cancellate, anche se ci sono blocchi fisici in errore (tipo i pendrive che si “corrompono” facilmente)
  • Una nuova versione di Gnome (in Gutsy si parte dalla 2.19.2) che approderà ad ottobre alla 2.20
  • E’ stata inoltre tracciata la strada per KDE4, che verrà integrato nel nuovo Kubuntu (la fase di design è stata già approvata) e di sicuro sarà l’alternativa più attraente a cui tutti gli utenti di Ubuntu+Gnome guarderanno con sempre maggior interesse il prosieguo del suo sviluppo (che annovera anche qualche italiano nella team list).
  • Diverse migliorie relative alla schermata di boot iniziale (usplash)
  • Il nuovo Xorg 7.3 ed un nuovo tool grafico per configurare le diverse schede video (era ora!)

tool grafico gtk
Finalmente niente più ritocchi testuali nel file config di Xorg con il nuovo Gutsy!

In questo momento sta finendo di scaricare l’ISO del LiveCD di Gutsy Gibbon Tribe 1 (695 MB)… posterò un paio di schermate dopo la prima fase di collaudo…😉

5 Responses to “Ubuntu 7.10 Gutsy Gibbon – Tribe 1 Test Release”


  1. 1 Alessandro 21 luglio 2007 alle 19:26

    Molto bellina la schermata di login…. nessuno sa se è possibile già installarla nella versione 7.04🙂

    Speriamo risolvano per benino il problema risparmio energetico…. il mio portatile con ubuntu non arriva ad un ora di autonomia mentre con windows raggiunge e supera le 3 ore😦

  2. 2 Gianni 1 agosto 2007 alle 20:19

    Grazie per le info sono molto interessanti.
    Sto cercando qualcuno che possa aiutarmi a risolvere vari problemi con ububtu tu sai darmi qualche info?

  3. 3 Zeirus 2 agosto 2007 alle 9:15

    @ Gianni

    Ciao Gianni. In base al tuo tipo di esigenza, non posso che consigliarti la fonte da cui spesso traggo le soluzioni a diversi quesiti:

    http://forum.ubuntu-it.org/

    Nella pagina di default è suddivisa per genere categoria, ti consiglierei di andare nella sezione “inesperti” (non mi fraintendere, ma è quella in cui tutti i neofiti fanno riferimento all’inizio)

    Forum – Help per inesperti
    http://forum.ubuntu-it.org/index.php?PHPSESSID=58589e9ab76fc675e59cc1a27f9df133&board=43.0

    Se non trovi li le risposte ai tuoi quesiti fammi sapere… ti darò una mano personalmente….🙂

    Ciao

  4. 4 danilo 28 settembre 2007 alle 4:46

    ma che vai dicendo? winzozz e la mela sarebbero 2 forze operative?
    mi sa che non te lo sei girato per bene ubunut.

  5. 5 Zeirus 29 settembre 2007 alle 8:09

    @ Danilo

    Certo definirle “forze”, nel vero senso del termine, è un tantinello esagerato…😉 … vogliamo chiamarle “debolezze operative”? Oppure sistemi operativi “debosciati”?🙂

    … a parte gli scherzi, la finestra svolazzante e la mela smozzicata movimentano milioni e milioni di euro ogni santo giorno… tanto per gradire nel settore mobile la Palm, conosciuta anche per il suo PalmOS, è passata a Windows Mobile 6 in alcuni prodotti di punta, perché il suo Cobalt OS è stato cancellato prematuramente… quando l’ho letto all’inizio stentavo a crederci, ma la dura legge di mercato è basata su prodotti consolidati che devono implementare innovazioni e – si auspica – standard privi di bug quanto più veloce possibile… il caso della Palm è emblematico, ma se andiamo ad appurare anche alcuni smartphone usciti di recente o di prossima uscita, verranno integrati con il WM6, abbandonando i precedenti Symbian OS ed S60, attualmente inferiori in features… se non è questo un chiaro segno di “forza” di mercato non riesco a trovare altri termini per definirlo meglio…😉


Comments are currently closed.



Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 383 follower

Zeirus’s Twitter Page

Categorie

Archivio


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: