La penna è spesso più incisiva di un’arma. Ma la sigaretta batte entrambi…

… da premettere che non ho mai fumato in vita mia e mai avrò intenzione di farlo. Lo ritengo un “vizio” da suicida “passivo”… le persone che lo fanno, infatti, sono consapevoli di farsi male e continuano lo stesso a farlo, accompagnati dalla solita frase fatta: <<tanto prima o poi dovremo morire comunque>>. Bene, il problema principale è che le sigarette, fanno male “dentro” (ma lo si può vedere solo con una lastra a raggi X) e “fuori”. Il “fuori” è più immediato quando vedi un fumatore che si stanca prima salendo le scale (spesso infatti usa l’ascensore), ha il fiato spezzato quando corre (se lo fa), gli si ingialliscono i denti e le mani, gli si “crepa” la pelle…. insomma l’uso della sigaretta INVECCHIA precocemente chi ne fa uso. Contenti loro, direte voi… invece NO, direi io…


… un esempio: pochi giorni fa stavo facendo una ricerca per sapere se uno dei miei autori di fantasy preferiti, David Gemmell, stesse facendo qualche seguito ad una delle serie di cui ho la maggior parte dei volumi (la Saga dei Drenai). Ho l’abitudine di acquistare un “paccone” di libri una volta ogni tre-quattro anni (di solito una dozzina, spesso serie intere) che leggo sovente tutto d’un fiato per poi rileggerle “approfonditamente” con il passare dei mesi, sino a che, tempo ed impegni permettendo, mi appropinquo di nuovo a fare ricerche su eventuali aggiunte alle mie serie preferite.

Vengo a sapere che David Gemmell è morto a 57 anni nell’estate del 2006, due settimane dopo un intervento di bypass, dovuto al consumo sconsiderato delle stra-maledette e stra-fottute sigarette, come confermato dallo stesso “deceduto” poco prima che spirasse:

David Gemmell died of coronary artery disease, on Friday 28th July, 2006, two weeks after undergoing heart bypass surgery.

In his words “I tried to quit smoking and found that the years of polluting my brain with nicotine meant that I couldn’t string a reasonable sentence together without filling my lungs with smoke. I went three months without a drag, took a good look at the crap I was writing and lit up.

Ormai la nicotina scorreva a fiumi nella sua vena “creativa” per cui, a quanto pare, non ne poteva più fare a meno… bene, anzi male… la stessa nicotina lo ha mandato al creatore prima del tempo ed in maniera non del tutto piacevole… ora i fumatori incalliti se ne verranno fuori con la solita frase <<se avesse avuto un incidente stradale non sarebbe morto lo stesso?>>. Si, ma se non lo avesse avuto e non avesse mai preso il vizio del fumo, sarebbe campato di sicuro qualche anno in più ed adesso io starei di sicuro leggendo qualche altro suo seguito alla Saga dei Drenai… 😦

2 Responses to “La penna è spesso più incisiva di un’arma. Ma la sigaretta batte entrambi…”


  1. 1 Roberto 20 aprile 2007 alle 9:48

    Sono sbalordito. Tu leggi!!!

    No, scherzo… sono sbalordito che esista ancora una massa di gente ignorante che non riesce a capire l’inutilità e la nocività di sigarette & co…

  2. 2 Zeirus 20 aprile 2007 alle 11:10

    Ovviamente intendi un’ignoranza dovuta al “nascondere” a loro stessi la consapevolezza che il fumo li abbia resi totalmente schiavi della nicotina.

    Il paradosso dei paradossi: osservare un dottore che dopo aver effettuato un operazione chirurgica per asportare un tumore esce fuori dalla sala per fumarsi una sigaretta… ed io ne conosco qualcuno che lo fa senza preoccuparsi minimamente di dare il buono o cattivo esempio ai suoi pazienti…

    … diciamo le cose come stanno: la nicotina è una DROGA… che la si chiami leggera, media o pesante, light o heavy… sempre droga è… ed è nociva… c’è chi ha una forte dose di volontà e ne riesce ad uscire in tempo… c’è chi inizia a fumare in tenera età per sentirsi grande ed essere parte integrante del “branco” che frequenta… c’è chi lo fa perché gli va di farlo e se ne frega… poi fra trent’anni la stessa persona spera che un giovane crepi in un incidente per avere il suo polmone integro in sostituzione di quello suo “marcito” dalle sin troppe sigarette scroccate e fumate in compagnia di altri… “ignoranti”…😦


Comments are currently closed.



Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 383 follower

Zeirus’s Twitter Page

Categorie

Archivio


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: